giovedì 13 giugno 2013

Briefing aziendale N.2: Com'è stata questa E3?


In qualità di rappresentante della Balzar Corporation, società molto attiva nel settore videoludico (nel senso che qua in ditta giochiamo molto invece di lavorare), mi sento in obbligo di dire la mia sull'E3 di quest'anno: è nostro preciso dovere, infatti, indirizzare i clienti verso prodotti più o meno meritevoli fornendo finte analisi di mercato, percentuali sparate a caso, opinioni spacciate per fatti e altro materiale di questo genere. È questo il nostro mestiere, come il 63% dei nostri azionisti vi potrà confermare con un sincero sorriso stampato sulle labbra.

Il nostro collaboratore "L" mentre riflette
orgogliosamente sulle sue percentuali random.

Se non avete la minima idea di cosa sia l'E3 (Electronic Entertainment Expo)... boh, Wikipedia potrebbe aiutare. Ma essendo magnanimo vi dico che è "solo" il più importante evento annuale dedicato al mondo dei videogames.
Ora lo sapete.
In questa importantissima fiera, quindi, vengono svelati in anteprima succosi dettagli relativi a giochi e console di futura uscita.
E com'è stata l'E3 di quest'anno, dunque? Dopo un'attento briefing convocato nella nostra Sala Riunioni, concordiamo più o meno tutti su una sintesi perfetta: Meh.

La nostra Sala Riunioni, dotata di ogni comfort
per il dipendente che non deve chiedere mai.
LETTERALMENTE.
Altrimenti... bastone!

Diciamo subito che non è stata una conferenza "brutta", anzi. Ma prima una premessa importante.
Vuoi per i titoli che più mi piacciono, vuoi per le console che possiedo, per me gran parte del valore dell'E3 si gioca sul lato Nintendo. È da Nintendo che mi aspetto annunci col botto, sono i giochi Nintendo quelli che attendo con più ansia e sono le varie saghe Nintendo quelle che più di tutte riescono a conquistarmi sempre di più di volta in volta. Ed è per questo che nel presente articolo, dato che non sono un giornalista di settore ma un semplice appassionato che esprime considerazioni a casaccio, mi soffermerò particolarmente sulla grande N.
E, diciamocelo, quest'anno la casa di Kyoto non è stata certamente sensazionale: in sostanza non ha fatto altro che ribadire cose che più o meno già sapevamo o immaginavamo e presentare gli ennesimi seguiti di saghe già note.
Titoli molto promettenti e interessanti, ok, ma niente personaggi nuovi, niente serie nuove, nessuna forma di innovazione.
Il tutto appiccicando un bel "coming in 2014" addosso ad ogni potenziale killer application per WiiU. Male, Mamma N, male.

Guardalo lì com'è triste il tuo WiiU, 
Mamma N, senza Killer Application.

Come dici? Non si dice "IL WiiU" ma "LA WiiU"?

MASSIMA DEL GIORNO
"Si dice IL Wii e non LA Wii, CAZZO!"

Ma perché lo scambiate ancora per una donna?


Delusioni e aspettative mancate a parte, però, ci sono tantissimi giochi su cui non vedo l'ora di mettere le mani.
Tanto per cominciare, parlando di Nintendo, viene naturale tirare in ballo Mario. Avete in mente? Idraulico italiano, drogato di funghetti, pensa di vivere in un fantomatico Mushroom Kingdom... sì, lui.

Mario e Luigi in realtà.

Già sapevamo che sarebbe uscito Mario & Luigi - Dream Team (3DS), nuovo capitolo della serie RPG dedicata al nostro baffuto fattone di fiducia. 
Super Mario 3d Land per WiiU, invece, è stato rivelato solo ora. 
Dopo aver vissuto l'esperienza ENTUSIASMANTE di Galaxy il trailer di questo Land non mi ha particolarmente impressionato, devo essere sincero. 
Non penso tuttavia che questo nuovo titolo si voglia porre come seguito dei classici giochi di Mario in 3d per home console (64>Sunshine>Galaxy): credo piuttosto che i "Land" saranno un'ulteriore saga parallela (già iniziata su 3DS, peraltro) esattamente come i "Bros." o i "Kart". In tal senso sembra un gioco MOLTO simpatico, com'è tradizione per tutti i platform targati Mario. Speriamo in una difficoltà non ridicolmente bassa. 
L'unica novità degna di nota, stando al trailer, è la nuova trasformazione Mario-gatto: il Maestro Karin approva, MIAO!


MIAO!

Parlando sempre di Mario e avendo già citato la fortunata serie di corse pazze arcade, Mario Kart, ecco un altro titolo che si preannuncia DIVERTENTISSIMO: Mario Kart Galaxy Mario Kart 8. Sarebbe inutile spenderci troppe parole, è l'ennesimo Mario Kart spassoso e caciarone, se non fosse però per il fatto che è stato implementato un sistema anti-gravità che se funzionerà come si deve quadruplicherà il tasso di figosità del gioco. Voglio provarlo prima di ieri.

Tornato dall'avventura nella Galassia,
Mario non guidò mai più come prima.

Un'altra graditissima sorpresa è stato il trailer dei nuovi Super Smash Bros. in uscita sia per 3DS che per WiiU. Anche qua niente di particolarmente nuovo sotto il sole, ma ci son stati rivelati tre nuovi lottatori d'eccezione: il pg principale di Animal Crossing, l'allenatrice di WiiFit e nientepopodimenoche... MegaMan! L'ennesimo personaggio non-Nintendo dopo Sonic e Snake a far capolino nel picchiaduro più frenetico dell'universo.


Non sapevo che facendo yoga si diventasse abbastanza forti da
menare dei tizi con delle armature futuristiche... prendere nota.

Prepare your anus.

E da Pokémon-fanboy potevo esimermi dal bagnarmi gli slippini di fronte alle nuove caratteristiche di Pokémon X e Y? Nuovi Pokémon (e vabbè, come sempre), mostriciattoli cavalcabili, lotte aeree, incontri con orde di Pokémon selvatici (1vs5), il Pokémon-amie... 
Già, il Pokémon-amie: cos'è quest'ultimo? In pratica si utilizza il proprio Pokémon come una sorta di Tamagotchi. O di Nintendog. O di Pou, se vogliamo.
Insomma: nutri il cucciolo, accarezzalo... quelle robe lì. E questo vuol dire solo una cosa...
Si potrà coccolare Snorlax e dargli da mangiare.
Si potrà coccolare Snorlax e dargli da mangiare.
Si potrà coccolare Snorlax e dargli da mangiare.

Non vedo l'ora.


Noivern, uno dei nuovi Pokémon, fa lo sborone
perché ha due orecchie col Rinnegan.

Vi ho già detto che si potrà coccolare Snorlax e dargli da mangiare?


In aggiunta a tutto questo viene introdotto un nuovo tipo di Pokémon, Fairy, che in italiano (stando ai sottotitoli del Nintendo Direct), verrà tradotto con FOLLETTO. Sì, lo so... no comment.


Il nuovo tipo di Pokémon.

So che non è propriamente una novità visto che si sapeva già e che si tratta di una versione HD di un gioco pre-esistente, ma non ho potuto far altro che godere di brutto di fronte all'AUTENTICO splendore del trailer di The Legend of Zelda: The Wind Waker per WiiU. Ho già avuto modo di dirvi qui quanto questo gioco valga, e lo ribadisco: se non avete mai giocato a questo CA-PO-LA-VO-RO, è la volta buona. Fatelo.

È... cioè... boh... è... waaaaah!!!

Ho lasciato Pikmin 3 per WiiU in fondo alla lista dei giochi Nintendo non perché non mi interessa, ma perché non so bene cosa dire in merito più del fatto che lo attendo forse più di tutti questi altri giochi messi insieme, Pokémon a parte. 

Mi aspetto GRANDI cose da questo Pikmin. Sul serio.

Facendo un breve accenno ai titoli 3rd party, mi ispira moltissimo il nuovo gioellino targato Monolith (gli autori di quel giochillo da poco chiamato Xenoblade Chronicles, giusto il miglior JRPG della generazione corrente) che per ora ha solo un nome in codice: X. Dai video e dalle immagine sembra uno Xenoblade con una grafica da paura e i robot giganti. Cos'altro può desiderare un nerdone come me?

Sì, cribbio, sì!!!

Anche l'action Bayonetta 2 (di cui presumo esista anche un capitolo 1) mi sembra valido, ma niente di particolarmente originale. Dal trailer mi è parso un Devil May Cry con una tipella al posto di Dante. Vedremo.
Pollice in su sulla fiducia a Batman Arkham Origins per via degli ottimi capitoli precedenti.

Bayonetta 2 sembra puntare tutto sull'introspezione psicologica.

Sicuramente ho tralasciato qualcosa, vuoi per disinteresse (vedi WiiFit U o WiiU Party), vuoi per dimenticanza, vuoi perché erano titoli di cui si sapeva già abbastanza o vuoi comunque perché non so ancora veramente cosa dire in merito (ad esempio riguardo al nuovo Donkey Kong Country o allo Zelda per 3DS), fatto sta che, come detto in precedenza, la conferenza Nintendo si è rivelata assolutamente sottotono e con nessuna novità veramente rilevante, ma piena di giochi che varrà la pena recuperare.

Microsoft d'altro canto è stata veramente vergognosa. 
Fra E3 e rivelazioni delle ultime settimane, in sostanza, sappiamo che la nuovissima icsbocs uàn godrà delle seguenti features:
-Kinect sempre appicciato. Evviva!
-Connessione quotidiana a internet obbligatoria. Splendido!
-Niente usato se non acquistato nei negozi convenzionati. Urrà!
-Il ragguardevole prezzo di 499 Euri. Regalata!


Da una parte, un'icsbocs uàn.
Dall'altro, 500 sacchi.
E tu da che parte stai?

Sul fronte dei giochi l'unica notizia veramente degna di nota per i miei gusti è che Metal Gear Solid V vedrà luce anche sulla console Microsoft. Sul serio.
E no, degli sparatutto non me ne frega una beneamata mazza (per inciso, OVVIAMENTE la maggior parte della line-up Microsoft si basa proprio sugli shooter).


Ci mancherai, compagna di zero giocate.


La vincitrice assoluta di questa edizione E3, invece, è decisamente Sony con la sua fiammante Play Station 4. È un dato di fatto.

Certo che esteticamente non si può guardare,
sembra una gomma per cancellare.


Il confronto con la diretta rivale, Xbox One, è impietoso: costa 100 Euro in meno, non ha tutte le assurde limitazioni su usato e online che ha invece la concorrente e già sulla carta possiede una line-up paurosa ricca di esclusive davvero interessanti e soprattutto tante serie nuove (che, ovviamente, non ho memorizzato. Ma ce ne sono TANTE, e non sono millemila sparatutto). 
Una delle tante novità che mi ha colpito è Knack, tanto per il suo stile quanto per il suo significato: l'idea che sia possibile creare sempre nuovi personaggi platform in grado di diventare potenziali nuove icone e magari mascotte delle console di riferimento. Rischiare, provare, tentare nuove strade, insomma. Capito Nintendo?

Già lo amate, ma non lo sapete ancora.

Parlando di nomi già noti, invece, come non gridare ALLELUJA! al rinnovato annuncio di Final Fantasy XIII Versus, titolo per cui è passato così tanto tempo che si è preferito trasformarlo direttamente in Final Fantasy XV. Devo dire che non so cosa aspettarmi, ma era decisamente ora.

La grafica c'è. E il resto?

L'ho lasciato volutamente per ultimo, ma dopo ANNI e ANNI e ANNI di attesa eccolo qui...

Il premio per l'annuncio più importante dell'E3 2013 va a...

KINGDOM HEARTS III
(Regno Cuori Tre)

Non ci credeva più manco lui.
Ma come diavolo si teneva in mano un Keyblade?

Sì, avete letto bene. Non 3d. Non 358/qualcosa, nè Birth qualcos'altro nè niente di niente. III. 3. TRE. Three. 
Kingdom Hearts III è finalmente arrivato (saltando una generazione e temporeggiando con due zilioni di spin-off). 
Ovviamente in uscita su PS4, tanto per trollare tutti coloro che all'epoca comprarono una PS3 apposta per questo gioco. Ma... eccolo! Lamentarsi è assolutamente fuori luogo. 
Lacrime di gioia, applausi.
E ora, sperando che i tempi del "parto" non siano lunghi come quelli di Versus XIII FFXV, cominciano le speculazioni: ci sarà Il Pianeta del Tesoro? Ci sarà Le Follie dell'Imperatore? Ci sarà qualche topa di FFXIII? Ci sarà Robin Hood? Ci sarà la Pixar? Ci sarà Star Wars?!? Ci saranno i VENDICATORI?!?
Hype. Hype. Hype. HYPE!

Heil Karin!





PS siccome un mio amico che ha un canale gaming su Youtube, YouGames Italia, mi ha pubblicizzato in questo video non posso far altro che ringraziare e contraccambiare!

2 commenti:

  1. Good news, everyone!
    La microsoft ha tolto tutte le restrizioni della xbox one, portando la console a livello della PS4.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto, volevo fare un post di aggiornamento fra qualche giorno. Di sicuro non ci hanno fatto una bella figura, ma chi riesce a tornare sui propri passi merita comunque una menzione. :)

      Elimina